“Passo” di F. Malgaroli. Fenomenologia di un’esperienza afasica

43sisifo

Un giorno sulla mia pagina facebook ho pubblicato l’immagine in alto con questa frase: “Le parole sono sacre, meritano rispetto. Se scegli quelle giuste nel giusto ordine puoi spostare un pochino il mondo” (Tom Stoppard drammaturgo), subito dopo leggo un commento alla mia citazione più o meno scritto così: “Io sono afasico e fatico tantissimo, come Sisifo, per trovare le parole giuste”, era di Francesco Malgaroli, autore del libro “Passo”. Quel riferimento al mito di Sisifo fatto da una persona “afasica” era piuttosto inusuale e senz’altro un segno di un buon recupero del linguaggio, quindi ho risposto al suo commento: “Se lei può ricordare il mito di Sisifo ha sicuramente molte potenzialità espressive con le parole e oltre le parole”. Ho lavorato per più di quaranta anni con le persone affette da disturbo afasico e pur avendo seguito tantissimi pazienti, di ogni tipo, nessuno di loro ha mai scritto un libro e tantomeno di qualità, da vero scrittore.

“Passo” è un’autobiografia di un giovane e brillante giornalista che improvvisamente dopo un ictus si è ritrovato a non poter più disporre del linguaggio: “Un brusio di sottofondo, monco, stanco, una musica aveva preso il posto, mentre la voce dolce e melodiosa, graffiante e sferzante, e volgare, e poi ancora curiosa, cerimoniosa, affettata o terra terra, era sparita”, che racconta il faticoso percorso di recupero, passo dopo passo. E’ una storia coinvolgente, in cui l’autore ha avuto il coraggio di esporsi nudo, una testimonianza preziosa per chi lavora in campo riabilitativo.

A mio parere, il libro di F. Malgaroli dovrebbe essere letto da tutti gli addetti ai lavori: neurologi, psicologi, linguisti, logopedisti ecc., esso ci parla della complessità del linguaggio, del suo “farsi”, e di quanto siamo ancora lontani dal comprenderlo, e’ un racconto con cui noi terapisti dovremmo confrontarci, anche soltanto per acquisire una maggiore empatia ed umiltà. Dalla lettura del libro ho ricevuto molteplici impressioni e mi propongo di ritornarci sopra con calma per approfondirle nell’ottica antropologica-fenomenologica della teoria del gesto.

Lidia Gomato

Malgaroli F. “Passo” Editore Robin&sons – Torino, novembre 2017

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...