La riabilitazione del gesto verbale e non verbale nel malato afasico secondo l’ipotesi del neurofenomenologo L. Longhi ed il moderno orientamento delle scienze cognitive “incarnate”

Docente L.Gomato

Programma

Nell’ottica neurofenomenologica il linguaggio è un’attività complessa che nella nostra specie si è evoluta nel tempo ed affonda le sue radici nel gesto. L’idea che la prima forma di comunicazione sia da rintracciare nel  gesto è oggi supportata dagli studi più recenti di paleontologia, delle neuroscienze sui primati e sull’uomo, di psicologia evolutiva sullo sviluppo della gestualità comunicativa nel bambino, e di linguistica sulla grammatica gestuale della lingua dei segni. Scopo della neurofenomenologia per quanto riguarda il linguaggio è quello di studiare, attraverso un’esplorazione sistematica, le sub- strutture del gesto linguistico. Secondo il neurofenomenologo Lamberto Longhi il disturbo afasico è una sindrome più globale che interessa vari livelli di strutturazione del gesto, non solo verbale; egli ha ipotizzato una nuova semeiologia dell’afasia ed ha ideato per la logopedia il protocollo di valutazione “ Il Profilo dell’afasico” ( L.Longhi 1985). Tale “profilo” consente al logopedista di svolgere un’indagine sulle possibilità residue di strutturazione del gesto: mimico, prassico, iconografico e verbale del paziente, in modo da poter fare un bilancio complessivo delle funzioni più e meno compromesse, fare una prognosi sulle possibilità di recupero, definire l’obiettivo terapeutico e scegliere la strategia terapeutica più idonea al conseguimento dell’obiettivo.

Nell’attività di laboratorio saranno integrate le esperienze acquisite con l’approccio neurofenomenologico e l’arteterapia della Gestalt con le nuove conoscenze emerse dalle ricerche della scienza cognitiva “incarnata” o Embodied Cognition sui rapporti esistenti tra percezione estetica, gesto e linguaggio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...